29 luglio 2020

Che nome si dà al legame di parentela tra una persona e i figli dei cugini dei genitori della medesima?

Per la legge italiana si parla di “gradi di parentela”. Il calcolo è fatto sulla base dei comuni capostipiti. In tal senso, colui il quale per la lingua comune (vorremmo dire, sommessamente, quella che che ci interessa di più) si chiama fratello, per la legge è denominato parente di secondo grado. Si legga questo articoletto pubblicato su focus.it.

 

Nella lingua comune, chiamiamo comunque cugini quei «figli dei cugini dei genitori» della persona presa a riferimento. Cugini e basta o, magari, alla lontana.


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0