Ultime domande e risposte pubblicate Argomento
Vorrei porre una domanda sull'uso della virgola con espressioni come "Dunque dunque..." o "Bene bene...". Volendole usare in modo rapido, per indicare l'atto di riflessione oppure di osservazione di qualcosa, la virgola andrebbe messa tra le due parole oppure è possibile evitare di farlo? Se ad esempio dico "Bene bene" velocemente, per osservare lo svolgimento di qualcosa, posso evitare la virgola? Varie
Avrei un dubbio sull'utilizzo dei verbi venire e andare nelle espressioni quando va/viene da te tua mamma?; quando deve andare/venire da te tua mamma? Varie
Si può scrivere "si impegna" apostrofato "s'impegna"? Varie
La professoressa di mio figlio ha segnato errore grave in un tema andare a capo scrivendo: quest' (accapo) ultimo. È veramente sbagliato? Varie
Mi chiamo Chiara Fragomeli e sono una studentessa dell'Università Statale di Milano. Sto svolgendo una tesi triennale di ambito filologico, in particolare sto curando l'edizione di critica, basata su quattro manoscritti tre/quattrocenteschi, della leggenda di una santa. I manoscritti provengono tutti dalla Toscana. Scrivo per chiedere se potete indicarmi un libro che parli delle differenze tra i vari dialetti toscani (in particolare dialetto fiorentino e dialetto della Toscana occidentale). Varie
Vorrei sapere se è corretta la seguente espressione: ¿conferisce alle persone sotto indicate l'incarico a svolgere la seguente attività...¿. Lo chiedo perché redigendo un incarico mi è stata contestata l'espressione "a svolgere" invitandomi a correggerla con "di svolgere" Varie
Pensare di accettare una cosa è già affermazione di accettazione o vi è ancora possibilità di rifiuto? Varie
Dove nasce il segno delle lettere della lingua italiana? Varie
Io sono un affezionato della Treccani, in famiglia abbiamo l'enciclopedia e il vocabolario, anche perché sono convinto che sia la migliore che possa dare spiegazioni e istruzioni. Vorrei sapere gentilmente da voi se prima si mette il nome e poi il cognome quando si scrive, si ci presenta, si firma ecc., insomma se sempre. Io so che si mette sempre il nome e poi il cognome, tranne quando si scrive una domanda tipo ¿io sottoscritto¿, allora prima si mette il cognome e poi il nome. Alcuni su internet dicono che si mette sempre il nome e poi il cognome sempre, anche quando si fa una domanda. Vorrei sapere da voi come si scrive meglio, per non fare una brutta figura. Varie
Qual è l¿arco di tempo, nel corso di una giornata, durante il quale è corretto salutare con ¿buongiorno¿ e da quando decorre il periodo di tempo nel corso del quale è corretto salutare con il ¿buonasera¿? Varie
Gradirei che mi spiegaste la differenza tra "assieme" e "insieme". Varie
Se possibile vorrei sapere quanti vocaboli contempla la lingua italiana e quanti quella inglese. Soprattutto sarebbe gradito conoscere ove attingere notizie analoghe in rete. Varie
Ho notato che nel vasto catalogo della vostra azienda manca un prodotto a parer mio molto importante negli attuali tempi ¿globalizzati¿. Si fa, insomma, un gran parlare di dialogo ma sovente ci si trova davanti all¿ostacolo principale della comunicazione: la diversità di linguaggio. Mi rendo conto che un ¿dizionario universale¿ sia al di là della possibilità di chiunque, ma sono già stati fatti tentativi da parte di altre case editrici di porre almeno parzialmente rimedio a questo ostacolo con prodotti che hanno comunque il pregio di consentire una pronuncia approssimata delle parole straniere... In termini semplici: mi riferisco ad un dizionario che consenta un¿interpretazione corretta e scientifica delle scritture e fonie diverse da quella latina/italiana, come il cirillico, il coreano, l¿arabo, il georgiano... e che accompagni il tutto con una tabella accurata del sistema fonetico internazionale. Ovviamente, non andrebbero trascurate le lingue in cui esistono vari metodi di traslitterazione con relative pronunce (cinese, giapponese...). Varie
Sono stato per una breve vacanza a Malta e ho notato che molte persone e non solo gli operatori turistici masticano l'italiano. Però molti conoscono benissimo l'inglese, anche se la lingua della popolazione è l'arabo. O sbaglio? Varie
Sono uno studente di psicologia dell'Università di Firenze, mi interesso particolarmente di psicolinguistica e simbologia del linguaggio, inoltre studio psicologia delle religioni. Durante le mie ricerche mi sono accorto che nei nostri dizionari di lingua italiana manca la parola "Buddità" che è ormai ampiamente usata da almeno un secolo nella nostra lingua in vari contesti religiosi, filosofici, antropologici, storici, psicologici, scientifici, geografici. Varie
1
|
2
|
3

UN LIBRO

La tradizione dei testi. Atti del Convegno di Cortona (21-23 settembre 2017)

AA.VV.

Studiosi chiamati a raccolta dalla Società dei Filologi della Letteratura Italiana intorno alla spinosa questione della tradizione testuale

0