DOMANDA

Qual è l’arco di tempo, nel corso di una giornata, durante il quale è corretto salutare con “buongiorno” e da quando decorre il periodo di tempo nel corso del quale è corretto salutare con il “buonasera”?

RISPOSTA

Buongiorno e buonasera sono i saluti caratteristici della prima e della seconda parte della giornata. Non è possibile definire nettamente il momento in cui si passa dall’uno e all’altro saluto. Dipende da abitudini individuali o regionali. In Toscana, per esempio – segnalano Patota e Della Valle nel loro Salvastile (Sperling & Kupfer) – «ci si saluta con il buonasera già dal primo pomeriggio, in Sardegna dopo aver consumato il primo pasto, quale che sia l’ora». Buongiorno e buonasera derivano ovviamente dalle locuzioni buon giorno e buona sera. Entrambe le formule di saluto sono attestate per la prima volta nell’italiano scritto trecentesco. Nell’italiano colloquiale esistono anche le forme ridotte giorno e sera.

 

UN LIBRO

Sbagliando s’inventa. Le parole della vita

Loricangi

Loricangi, pseudonimo di Loredana Cangini, talentuosa illustratrice e autrice di libri per l’infanzia, propone per l’elegante casa editrice Artebambini di Bazzano Sbagliando s’inventa. Le parole della vita. Si tratta del secondo capitolo di un filone creativo, inaugurato dalla stessa autrice nel 2015 con la matematica

0
0