REGISTRATI Chiudi

Geopolitica

La crisi ucraina: cinque chiavi di lettura

Marco Siddi

La crisi ucraina è ancora in pieno svolgimento e non è affatto escluso che gli scontri tra fazioni all’interno (Maidan e filorussi) e all’esterno del paese (NATO/Ue e Russia) si inaspriscano ulteriormente. Il futuro dell’ Ucraina come stato unitario dipende in buona parte dal regolare svolgimento delle elezioni presidenziali programmate per il prossimo 25 maggio. Leggi

Geopolitica

Le ragioni delle proteste in Venezuela

Alan Marazzi

Agli inizi di febbraio un gruppo di studenti negli stati occidentali del Venezuela è sceso in strada per richiedere più sicurezza dopo che una ragazza aveva denunciato un tentativo di stupro. Una serie di scontri, violenze e la diffusione di un sentimento antigovernativo hanno portato le proteste ...

Geopolitica

Il peso di Gazprom nella crisi di Crimea

Alan Marazzi

La crisi in Crimea sta facendo rivivere all'Europa la paura delle interruzioni di esportazione del gas del 2006 e del 2009. Gazprom, compagnia statale russa, è il primo produttore mondiale di gas naturale e il secondo per l'estrazione di petrolio ed è da sempre stata usata come strumento di ...

Geopolitica

L'esercito invisibile di Russia e Ucraina

Vincenzo Leone

In campo militare tra Russia e Ucraina , almeno sulla carta, non c'è partita. I dati forniti dall'istituto di ricerca militare IHS e diffusi dalla CNN ci dicono che per ogni carro armato ucraino ce ne sono quattro russi – 735 contro 2.850 – mentre per un soldato ucraino ne ...

Geopolitica

Gli scontri di piazza in Turchia

Fabio Coriolano

Istanbul . Martedì 11 Marzo. È sera quando molte persone si affacciano alle finestre e battono con dei mestoli su pentole e padelle. Qualcun altro rimane in casa e accende le luci ad intermittenza. La scena, quasi surreale, continua per molti minuti. Si tratta di un grande requiem collettivo...

Geopolitica

La crisi ucraina e la questione linguistica

Giovanni Bensi

L’ostracismo alla lingua russa messo in atto dai nuovi governanti ucraini, dopo tre mesi di proteste e il cambio di regime, conosce anche aspetti contraddittori rinvenibili sia nell’opinione pubblica sia tra gli intellettuali. Parte dell’opinione pubblica ricorda infatti che il...

Geopolitica

La diplomazia europea e la crisi ucraina

Marco Siddi

In seguito all’intervento russo in Crimea , l’Unione europea e gli Stati Uniti hanno denunciato l’illegalità dell’operazione militare di Mosca e si sono affrettate a promettere sostegno economico e finanziario al nuovo governo di Kiev. La presa di posizione di Usa e Ue dà ...

Geopolitica

A Kiev, poliziotti fai-da-te

Mikhail Alandarenko

Vivo a Voskresenka, un quartiere di Kiev Est sulla riva sinistra del fiume Dnepr. La riva sinistra, e in particolare Voskresenka, non sono considerati il posto più tranquillo dove vivere. Ma era ancor più pericoloso viverci a gennaio e febbraio, quando bande di delinquenti imperversavano per le ...

Geopolitica

Tra i profughi siriani di Giordania

Alexis Paparo

Il 15 marzo 2011 migliaia di siriani si riuniscono nelle piazze di Dar'a, al confine con Giordania, Libano e Israele, per protestare contro il governo di Bashar Assad . Rapido il malcontento si diffonde ad altre città  del Paese. Ma sembra una conseguenza naturale, perché tutto il mondo ...

Geopolitica

Nessun accordo con gli Stati Uniti per l’Afghanistan

Barbara Maria Vaccani

Il presidente afgano Hamid Karzai ha reso chiaro che non firmerà nessun accordo con gli Stati Uniti fino alla fine del suo mandato. Le affermazioni hanno messo fine alle contrattazioni e tensioni fra Afghanistan e Stati Uniti cominciate qualche mese fa a causa del continuo posticipo, da ...

ricerca

Il quotidiano, disponibile su iPad, iPhone e tablet Android, per offrire al grande pubblico i contenuti di approfondimento dell'Enciclopedia Treccani collegati ai temi dell'attualità.

Scarica da iTunes Scarica da Play