REGISTRATI Chiudi

Geopolitica

Ucraina, tra feriti e iPhone6

Mikhail Alandarenko

Kiev oggi è una città pacifica e tranquilla come prima dello scontro sanguinoso tra il presidente deposto Victor Janukovič e l'opposizione. Ogni cosa sembra stia tornando alla norma. Majdan, dove gli eventi cruciali si sono consumati, è stata ripulita dalle tende e dai manifestanti rimasti, i negozi e i caffè del centro hanno riaperto, e la gente si rilassa su Kreščatik, l'arteria principale del centro, senza timore di essere presa di mira dai cecchini. Nonostante questo, a solo un paio di chilometri dal centro, c'è un'altra Kiev, piena di dolore e sofferenza. L'Ospedale Centrale Militare è una delle principali istituzioni dove i soldati vengono curati per le ferite ricevute durante le operazioni contro i separatisti a Donetsk e Lugansk. È straziante vedere ragazzi senza gambe sulla ... Leggi

Geopolitica

Un futuro in salita per l’Afghanistan

Giovanni Bensi

In Afghanistan si aspetta ancora di sapere chi sarà il futuro presidente, dopo le elezioni di aprile e il ballottaggio di giugno. I cittadini, di ogni ceto, dai politici ai semplici cittadini, temono che il cambio di potere porterà ad una destabilizzazione politica, mentre è sempre più ...

Geopolitica

I sequestri delle spose nel Nord Caucaso

Giovanni Bensi

Le repubbliche del nord-Caucaso continuano la loro campagna contro il cosiddetto “ ratto della sposa ”, un rito antichissimo che si trova sia presso i romani (riflesso nel Ratto delle Sabine) come presso popoli autoctoni o immigrati dell’attuale area caucasica e turca. Il rito ...

Geopolitica

Come stiamo perdendo l’Iraq

Niccolò De Scalzi

“Come abbiamo vinto in Iraq”, s’intitolava così un articolo uscito nell’ottobre 2013 sulla rivista americana Foreign Policy a firma di David Petraeus, ex generale a quattro stelle che aveva guidato le truppe americane prima del ritiro in Iraq e Afghanistan. Sembrano ...

Geopolitica

Due scenari per la crisi in Iraq

Niccolò De Scalzi

In Iraq i combattimenti tra l’esercito regolare e lo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (ISIL), il gruppo estremista sunnita che negli ultimi mesi ha conquistato numerose città siriane e irachene lungo le valli che costeggiano il Tigri e l’Eufrate, proseguono intorno ...

Geopolitica

L'ombra dei droni americani sull'Iraq

Vincenzo Leone

“Durante l'ultima settimana della Guerra del Golfo, si arresero centinaia di iracheni. Una delle immagini più inusuali ebbe luogo quando un Pioneer teleguidato sorvolava il campo di battaglia, osservando potenziali obiettivi. Cinque soldati iracheni sventolavano bandiere bianche verso la ...

Geopolitica

Nel camping di Majdan

Mikhail Alandarenko

Più di sei mesi sono passati da quando i manifestanti anti-Janukovič hanno piantato le tende in piazza dell'Indipendenza a Kiev, nota come Majdan, e su via Kreščatik, una delle principali arterie della città. Molte cose sono cambiate da allora. Janukovič è stato destituito, l'Ucraina ha perso &...

Geopolitica

Le due Turchie in coda da Ataturk

Diego Marani

La processione che lentamente si raduna sulla spianata di Anıtbekir sembra un funerale. Rimangono a lungo immobili sotto il sole gli uomini e le donne in vestito nero che recano colorati mazzi di fiori. Sono funzionari ministeriali in gita ufficiale. Sfileranno marziali davanti al sarcofago di ...

Geopolitica

L’accordo Russia Cina sul gas

Alan Marazzi

Il 20 maggio Gazprom e CNPC (Compagnia Nazionale Petrolifera Cinese) hanno stretto un’importante intesa. Ci sono voluti dieci anni per giungere ad una firma, ma l’impatto di questa partnership energetica potrebbe avere effetti sull’Europa e sul resto del mondo in molto meno tempo...

Geopolitica

La Libia verso una nuova dittatura?

Federico Cresti

Dopo tre anni di instabilità politica, di incertezza sulla forma futura dello stato e di violenze armate che hanno costituito la caratteristica principale della Libia dopo la caduta del regime gheddafiano viene invocato da diverse parti il ristabilimento della pace interna e della situazione di ...

ricerca

Il quotidiano, disponibile su iPad, iPhone e tablet Android, per offrire al grande pubblico i contenuti di approfondimento dell'Enciclopedia Treccani collegati ai temi dell'attualità.

Scarica da iTunes Scarica da Play