REGISTRATI Chiudi

Geopolitica

La chiesa russa e i diritti umani

Lucia Ceci

Quando nel maggio del 2006 il sindaco di Mosca Yuri Luzhkov finì sotto i riflettori della stampa internazionale per aver vietato il primo gay pride della storia russa, il patriarca Alessio II fu dalla sua parte. La manifestazione era stata bollata dalla Chiesa ortodossa russa come propaganda per il peccato, istigazione viziosa alla deviazione dalla legge divina e naturale. Il Moscow pride ‘06 ebbe poi luogo, nonostante il divieto, in una situazione surreale: pochi manifestanti, centinaia di poliziotti, gente che pregava, attivisti picchiati da skinheads e ultra-ortodossi. Leggi

L'Afghanistan dopo il ritiro USA

Dal 7 giugno del 2010 la guerra in Afghanistan è da considerarsi la guerra più lunga nella storia degli Stati Uniti . Un giorno che segna centoquattro mesi dall'inizio della guerra, uno in più del Vietnam. Quattro anni dopo è giunta “l'ora di voltare pagina” e di portare “la...

Il gioco del pollo tra Israele e Hamas

Nella notte tra martedì 8 luglio e mercoledì 9 sono ripresi i lanci di missili dalla Striscia di Gaza verso alcune città israeliane. L’Israeli Defence Force (IDF) ha risposto agli attacchi con un’operazione militare denominata “Margine di Protezione” che tramite circa ...

Un futuro in salita per l’Afghanistan

In Afghanistan si aspetta ancora di sapere chi sarà il futuro presidente, dopo le elezioni di aprile e il ballottaggio di giugno. I cittadini, di ogni ceto, dai politici ai semplici cittadini, temono che il cambio di potere porterà ad una destabilizzazione politica, mentre è sempre più ...

Due scenari per la crisi in Iraq

In Iraq i combattimenti tra l’esercito regolare e lo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (ISIL), il gruppo estremista sunnita che negli ultimi mesi ha conquistato numerose città siriane e irachene lungo le valli che costeggiano il Tigri e l’Eufrate, proseguono intorno ...

Le due Turchie in coda da Ataturk

La processione che lentamente si raduna sulla spianata di Anıtbekir sembra un funerale. Rimangono a lungo immobili sotto il sole gli uomini e le donne in vestito nero che recano colorati mazzi di fiori. Sono funzionari ministeriali in gita ufficiale. Sfileranno marziali davanti al sarcofago di ...

I sequestri delle spose nel Nord Caucaso

Le repubbliche del nord-Caucaso continuano la loro campagna contro il cosiddetto “ ratto della sposa ”, un rito antichissimo che si trova sia presso i romani (riflesso nel Ratto delle Sabine) come presso popoli autoctoni o immigrati dell’attuale area caucasica e turca. Il rito ...

ricerca

Il quotidiano, disponibile su iPad, iPhone e tablet Android, per offrire al grande pubblico i contenuti di approfondimento dell'Enciclopedia Treccani collegati ai temi dell'attualità.

Scarica da iTunes Scarica da Play