Questo sito contribuisce all'audience di
5996

Sara Bentivegna: Politica in Rete. La e-democracy esiste?

Sara Bentivegna
È possibile pensare che Internet contribuisca ai processi di democratizzazione, creando nuove forme di partecipazione politica, più diretta e trasparente? Secondo Sara Bentivegna, ordinaria di Teorie e Tecniche della Comunicazione presso lUniversità La Sapienza di Roma, il web, soprattutto grazie alle nuove applicazioni e alla tecnologia del 2.0, offre strumenti efficaci per realizzare questa possibilità. In passato i pareri sono stati discordanti: cera chi sosteneva che Internet avrebbe sconfitto ogni regime e dittatura e cera chi sosteneva non sarebbe cambiato nulla. Di sicuro la rete ha modificato i processi di informazione e azione politica. Infatti, ora esiste una possibilità di partecipare alla cosa pubblica personalmente, senza ricevere passivamente delle informazioni, magari opportunamente filtrate. La vittoria di Barack Obama è di sicuro lesempio più lampante. Né è un caso che si parli di elezioni vinte su Internet. La campagna presidenziale americana ha dato ai cittadini lopportunità di essere attivi, con una pressione e unazione politica tutta nuova. Allo stesso tempo, ha concesso al presidente eletto di poter comunicare direttamente con gli elettori e senza alcun filtro. Rimane da capire, in futuro, quanto i cittadini vogliano partecipare alla cosa pubblica e quanto i politici vogliano renderli partecipi. Gli strumenti ci sono. Ma la e-democracy è ancora un'aspirazione
© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata
Vedi altri video della stessa sezione
2673
Ultimi Video
I piu' visti