10883

Max Ernst alla Fondation Beyeler di Basilea

Raphaël Bouvier
Oltre 160 tra tele, disegni, collage, sculture di Max Ernst (1891- 1976) compongono l’ampia retrospettiva del Beyeler Museum, amico di August Macke (1887-1914), Guillaume Apollinaire (1880-1918), Paul Klee (1879-1940), Hans Jean Arp (1886-1966) e molti altri personaggi del mondo della cultura. Artista poliedrico ha elaborato fasi lavorative, scoperte e tecniche fondamentali nella storia dell'arte del XX secolo. Fu infatti uno dei maggiori protagonisti prima del Dadaismo e poi del Surrealismo, per il quale Andé Breton gli ha dedicato un saggio ne “Il Surrealismo e la pittura”. Un’ampia retrospettiva nell’Albertina di Vienna si è appena conclusa e questa della Fondazione Beyeler contempla alcune opere di quella mostra accanto a quelle della collezione permanente del museo. La mostra sarà aperta fino all'8 settembre nella Fondazione Beyeler di Riehen (Basilea), curata da Raphaël Bouvier.
© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata
Vedi altri video della stessa sezione
6240
15140
Ultimi Video
I piu' visti
0