Questo sito contribuisce all'audience di
997

La Phillips Collection

Susan Behrends Frank
Duncan Phillips (1886-1966) a Washington, Ernst Beyeler (1921-2010) a Basilea, sono stati mecenati del XX secolo e hanno offerto a molti artisti divenuti famosi nel tempo la notorietà, al visitatore il piacere di godere di opere d’arte mai vedute prima in quelle terre. Nel 1918, Duncan Phillips ebbe l’idea di creare un nuovo museo a Washington, DC, la capitale degli Stati Uniti, dove i visitatori avrebbero avuto l’opportunità di conoscere l’arte del nuovo secolo accanto ai capolavori piu noti del periodo precedente. Nasceva così un “museo dell’arte moderna e delle sue fonti”, come lo definì lo stesso Phillips. Aperta al pubblico alla fine del 1921, la Phillips Memorial Gallery e il primo museo d’arte moderna in America. Figlio della cosiddetta “era progressista” statunitense (1900-1914) e cresciuto nel clima intellettuale della New York anteguerra, Phillips era un umanista che pensava di poter contribuire al benessere della società e della comunità attraverso l’arte e l’educazione artistica. Nato in una famiglia benestante di Pittsburgh, era il secondo figlio (omonimo) di un produttore di vetro e di sua moglie, una delle eredi della Jones and Laughlin Steel Company”. Susan Behrends Frank, curatrice della Phillips Collection, Giovanna Simmons, interprete.
English version
© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata
Video
3057
4318
3959
Ultimi Video