Le donne nel Novecento

Le trasformazioni della condizione, del ruolo e dell’immagine delle donne nate e vissute nei paesi del mondo occidentale nel XX secolo.
Dalle prime lotte per i diritti fino agli anni Settanta del Novecento, quando comincia a delinearsi una vera svolta nel rapporto tra i sessi e nella mentalità comune sulle donne.

RIFERIMENTI DIDATTICI

Scarica il materiale per la lim in .ppt

Uno sguardo d’insieme su uno dei fenomeni più significativi del XX secolo, ancora troppo trascurato nei manuali scolastici, in cui le donne compaiono come soggetti passivi, residuali o singolarmente eccezionali e in cui sono rilevanti e progressivi solo i fenomeni che tali sono per gli uomini. Nel Codice Civile napoleonico, ad esempio, si vede solo un modello giuridico incarnazione della modernità e non si vede che sancisce per un secolo e mezzo la subordinazione delle donne nella vita privata. Assumere un’ottica femminile, di contro, può ampliare la gamma delle interpretazioni e soprattutto far emergere la doppia faccia dei fenomeni e le contraddizioni del mutamento sociale.
Può permettere, inoltre, di dare spessore storico al tempo presente, così mutato dal punto di vista dei generi, da rendere difficile alle ragazze e ai ragazzi di oggi comprendere un mondo che, per quanto vicino nel tempo, appare loro lontanissimo. Si potranno così cogliere non solo i mutamenti, ma anche le permanenze che ancor oggi caratterizzano i ruoli, i comportamenti, le immagini del maschile e del femminile e che sono alla base di contraddizioni con le quali tutti noi facciamo i conti quotidianamente nella nostra vita pubblica e privata.

UN LIBRO

CORSI ESTIVI