Archeologi nella storia

Lo studio dei vasi greci e del loro repertorio figurativo ha risentito negli ultimi decenni di due attitudini principali, la prima orientata sulla storia dell’arte e dunque più attenta allo stile dei singoli pittori, la seconda orientata sull’archeologia e suscettibile di una molteplicità di approcci interdisciplinari, pur sempre basati sullo studio dell’iconografia. Il problematico rapporto tra letteratura e immagini è stato quindi declinato negli ambiti della mitologia, della storia delle religioni e dell’antropologia, per affermare infine l’indipendenza dell’immagine rispetto ai modelli testuali.

MATERIALI

Archeologi nella storia

Biografie, opere e parole di alcuni dei più importanti archeologi del passato. Un viaggio tra Otto e Novecento alla scoperta di alcune delle figure che hanno contribuito al progresso della disciplina. Dagli uomini appassionati che, partendo da altri ambienti e mestieri

Lo scavo fotografico

Nell'edizione del 6 gennaio 1839 il quotidiano "Gazette de France", nel riportare la notizia della scoperta della fotografia, metteva in risalto la fedeltà dell'immagine riprodotta nella camera oscura

Il viaggio attraverso l'antichità di Heinrich Schliemann

Se non fosse stato per Omero e per l'entusiasmo sfrenato e la determinazione di uno dei suoi più appassionati lettori, la piatta collina di Hissarlik - situata in un'ampia valle alla confluenza di due fiumi, a circa 6 km dalla costa, presso lo stretto dei Dardanelli - sarebbe stata considerata ora solo la sede di un importante centro politico e commerciale anatolico dell'Età del Bronzo.

Le donne fanno le archeologhe

Il mondo è proprio cambiato: oggi le donne fanno le archeologhe. Gli insegnamenti di discipline archeologiche nelle università italiane sono tenuti oggi in larga parte da donne, e così anche molti scavi archeologici italiani, in varie parti del mondo o semplicemente nel Paese, sono diretti da donne.

Produzione letteraria e testimonianze figurative: un esempio

Nella prefazione al volume collettivo "La Cité des images. Religion et société en Grèce antique", J.-P. Vernant, eminente studioso del mondo antico di recente scomparso, affermava: "Nessun sistema figurativo si costituisce come la semplice illustrazione del discorso, orale o scritto

UN LIBRO

CORSI ESTIVI