Periferie

Le periferie sono spesso vissute come sinonimo di emarginazione e allontanamento: qualcosa di 'periferico', appunto. Ma come anche aveva intuito Pasolini circa quaranta anni fa, le periferie possono essere luoghi socialmente caratterizzati, dove come in ogni altro luogo convivono emarginazione e criminalità da una parte, partecipazione sociale dall'altra. Piuttosto è lo svuotamento della socialità delle periferie che deve destare preoccupazione, la loro trasformazione in non-luoghi privi di connotati sociali, dove i temi dell'ordine pubblico diventano i soli a dominare.

MATERIALI

Petty crimes: città, microcriminalità e sicurezza

Con termini come petty crimes, microcriminalità, criminalità diffusa e anche soft crimes si indicano oggi, abitualmente, una serie di comportamenti illegali

A proposito dei non-luoghi

Ho utilizzato la nozione di non-luogo in opposizione a quella di luogo. Il luogo è uno spazio che gli uomini hanno adattato a sé da molto tempo, nel quale si può leggere, molto letteralmente, qualche cosa delle relazioni che questi hanno con la loro storia, con la natura che li circonda e, ancor più, delle relazioni che questi intrattengono gli uni con gli altri

Le banlieues, nuovi 'luoghi del bando'?

La parola francese 'banlieues' dovrebbe teoricamente poter essere tradotta con il termine italiano 'periferie'

UN LIBRO

CORSI ESTIVI