Ciao

Vocabolario on line

ciao interiez. e s. m. [voce di origine veneta, da s-ciao, s-ciavo, propr. «(sono vostro) schiavo»]. – Forma di saluto amichevole, un tempo frequente soprattutto nell’Italia settentr., ora di uso internazionale; si rivolge, al momento dell’incontro o della separazione, a una o più persone a cui si dà del tu: c., come stai?; C. a tutti, sono Aldo Nove e ho scritto alcuni libri apprezzati dal pubblico (Aldo Nove); è usata meno spesso nella chiusa di lettere, dove è molto confidenziale. Con riferimento a bambini, fare ciao, fare cenni di saluto aprendo e chiudendo la mano. Come s. m., invar., indica il saluto stesso: gli disse un c. frettoloso; anche per indicare la fine definitiva di qualcosa: dopo un anno di matrimonio si è stancato e ciao.

Invia articolo Chiudi