Incunàbolo

Vocabolario on line

incunàbolo (o incunàbulo) s. m. [dal lat. incunabŭla, plur., propr. «fasce», der. di cunae «culla»; la parola ha assunto il sign. bibliografico dal titolo del primo repertorio di incunaboli, di C. van Beughem: Incunabula typographiae sive Catalogus ecc., Amsterdam 1688]. –

1. Nome dato convenzionalmente ai primi prodotti della tipografia, dalle origini all’anno 1500 incluso, che si modellarono in tutto sui manoscritti coevi: gli i. della Biblioteca Vaticana; possedere un prezioso incunabolo.

2. letter. Al plur., le prime origini: gli i. della letteratura italiana; gli elementi e incunabuli di nostra gente (Carducci).

Invia articolo Chiudi