sacrifìcio

Vocabolario on line

sacrifìcio (tosc. o letter. sacrifìzio; ant. o region. sagrifìcio o sagrifìzio) sacrificio m. [dal lat. sacrificium, comp. di sacrum «rito sacro» e –ficium [...] propria vita per il bene della patria, della società, o per un ideale: il sacrificio supremo; fare sacrificio di sé. 2. fig. a. Grave privazione o rinuncia, volontaria o imposta, a ... ... Leggi

sacrificare

Vocabolario on line

sacrificare (ant. o region. sagrificare) v. tr. [dal lat. sacrificare, comp. di sacrum «rito sacro» e -ficare, dal tema di facĕre «fare»] (io sacrìfico, [...] e alle possibilità di rendimento: non mettete quel bel mobile in un angolo, lo sacrificate. ◆ Part. pres. sacrificante, anche come agg. e sost., solo nel sign. religioso, che o chi ... ... Leggi

olocàusto

Vocabolario on line

olocàusto s. m. e agg. [dal lat. tardo holocaustum (holocaustus come agg.), gr. tardo ὁλόκαυστον (sinon. del più com. ὁλοκαύτωμα), neutro sostantivato [...] », comp. di ὅλος «tutto, intero» e καίω «bruciare»]. – 1. s. m. a. Forma di sacrificio praticata nell’antichità, spec. nella religione greca e in quella ebraica, in cui la vittima ... ... Leggi

òstia

Vocabolario on line

òstia s. f. [dal lat. hostia «vittima»]. – 1. letter. a. Presso i popoli antichi, la vittima offerta in sacrificio alla divinità; per estens., il sacrificio [...] cieli (Carducci). c. Nel linguaggio eccles., Gesù Cristo, in quanto offertosi come vittima sacrificandosi sulla Croce per espiare i peccati dell’umanità: Cessan gl’inni e i misteri ... ... Leggi
CATEGORIA: ALIMENTAZIONE

spésa

Vocabolario on line

spésa spesa f. [lat. tardo expēnsa (pecunia, cioè «denaro speso»), part. pass. di expĕndere: v. spendere]. – 1. a. L’atto dello spendere; anche, la somma [...] frasi prov., usate anche in senso fig., per indicare che la fatica o il sacrificio necessarî a qualche cosa non sono proporzionati ai vantaggi che se ne ricaveranno. Seguito dalla ... ... Leggi

primìzia

Vocabolario on line

primìzia s. f. [dal lat. primitiae s. f. pl., der. di primus «primo»]. – 1. In agraria, ortaggio o frutto che per precocità esce dalla normale epoca di [...] pesce, oppure una porzione di favo di miele o un frutto; tra i popoli pastori, il sacrificio di un agnello o di un neonato del bestiame (di cui peraltro si consuma la carne) o ... ... Leggi
CATEGORIA: ALIMENTAZIONE

europoltrona

Neologismi (2008)

europoltrona (euro-poltrona), s. f. Carica di prestigio nelle istituzioni dell’Unione europea. ◆ [tit.] Euro-poltrone / I tanti candidati che si scaldano [...] , per includere più nazioni senza allargare a dismisura l’emiciclo, è stato chiesto un sacrificio ai paesi più importanti. (Repubblica, 3 ottobre 2007, Bologna, p. I). Composto dal ... ... Leggi

zignare

Neologismi (2008)

zignare v. intr. Provocare, infastidire in modo assillante. ◆ il presidente del Consiglio prova a sedare le polemiche senza però rinunciare a lanciare [...] qualche frecciatina qua e là. Cerca di ridimensionare il «sacrificio» annunciato a Soci della sua candidatura lamentando di essere stato male interpretato: «Se voi giornalisti non ... ... Leggi

martiropatia

Neologismi (2008)

martiropatia s. f. L’essere disposti a immolarsi in nome di un ideale. ◆ Oggi la «martiropatia», l’idea che Jihad inteso come obbligo del credente e «martirio» [...] nel mondo radicale; (Renzo Guolo, Repubblica, 29 novembre 2003, p. 1, Prima pagina) • il «sacrificio» in azione è la più alta forma di martirio anziché un suicidio. Una torsione ... ... Leggi

israelopalestinese

Neologismi (2008)

israelopalestinese (israelo-palestinese), agg. Che coinvolge i governi e le popolazioni israeliana e palestinese. ◆ Amara ironia, che rovescia su ebrei, [...] vittime millenarie della cristiana calunnia del sangue, il rito del sacrificio umano collettivo e invasato, dell’ostensione delle mani affondate nel sangue dell’ucciso, della furia ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1