sìndrome

sìndrome

Vocabolario on line

sìndrome s. f. [dal greco συνδρομ «concorso, affluenza», comp. di σύν «con, insieme» e tema di δρόμος «corsa» ]. – 1. Nel linguaggio medico, termine che, di per sé stesso, ossia senza ulteriori specificazioni, indica un complesso più o meno caratteristico di sintomi, senza però un preciso riferimento alle sue cause e al meccanismo di comparsa, e che può quindi essere espressione di una determinata malattia o di malattie di natura completamente diversa; è per lo più seguito da opportune specificazioni che orientano sulla sede, natura, sul carattere o sulla causa dei disturbi: s. addominale destra, s. vertiginosa, s. premestruale, s. da schiacciamento, ecc., e in partic. la s. da immunodeficienza acquisita, nota con la sua sigla AIDS (v.). S. eponime, quelle contrassegnate dal nome dell’autore che le ha descritte: per es., s. di Bernard-Horner; s. di Down, denominazione corrente, in luogo di mongolismo (v.) o mongoloidismo (considerati offensivi), dell'anomalia congenita nota nella terminologia medica come trisomia 21. 2. Il termine ha avuto notevole estensione anche nel linguaggio corrente, in numerose espressioni, alcune iron. o scherz., suggerite da avvenimenti occasionali di vasta risonanza e diffuse attraverso la stampa: s. di Stoccolma, fenomeno psicologico, osservato per la prima volta in alcuni individui presi in ostaggio nel corso di una rapina in una banca della capitale svedese nel 1973, per cui, superato lo shock iniziale, il sequestrato simpatizza, in parte identificandosi, con il sequestratore e manifesta forme di ostilità verso il mondo esterno; s. di Stendhal, nome di varie manifestazioni di turbamento psichico (pianto, svenimenti) attribuite all’alterazione emotiva alla quale talora vanno soggetti i turisti che in breve tempo visitano centri storico-artistici dove si concentra un gran numero di capolavori (tale sarebbe stata, secondo quanto egli stesso dichiara, la natura dello svenimento dello scrittore francese nella chiesa fiorentina di Santa Croce); al titolo di un film statunitense del 1979 (The China Syndrome, che narrava le catastrofiche conseguenze della fusione di un reattore nucleare) si deve invece la locuz. sindrome cinese, passata a significare la psicosi collettiva che può essere originata dall’improvviso timore di una rovinosa esplosione nucleare.

Pubblicità