tèrno

tèrno

Vocabolario on line

tèrno agg. e s. m. [dal lat. ternus agg. «triplice», der. di tres «tre»; più frequente nel plur. terni -orum (agg. distributivo) «a tre a tre»]. – 1. agg., letter. ant. Di tre, fatto di tre parti o elementi, triplice. 2. s. m. a. Nel gioco del lotto, scommessa che consiste nel prevedere tre dei cinque numeri che verranno estratti su una stessa ruota, cioè da un’urna in cui sono contenuti i numeri da 1 a 90 (la probabilità che escano 3 numeri dati su 5 sorteggiati tra 90 è di 1/11.748, e il premio che lo stato offre al vincitore è pari a 4500 volte la posta): giocare un t.; fare, vincere un t., quando i tre numeri giocati (o tre dei quattro o cinque numeri giocati) sono stati estratti; t. secco, la giocata di un terno con esclusione di altre possibilità come l’ambo, e la vincita relativa: giocare, fare un t. secco. In espressioni fig., fam.: hai vinto un t. al lotto?, a chi spende con eccessiva o inconsueta larghezza; è come vincere un t. al lotto, di cosa dipendente unicamente dalla fortuna e difficilissima a ottenersi (o anche, nella formulazione è stato come ecc., riferendosi a una fortuna insperata o rara). b. Nel gioco della tombola, combinazione di tre numeri usciti nella stessa fila (orizzontale) d’una cartella: fare un t., vincere un terno. c. non com. Nel gioco dei dadi, punto che si fa quando ciascuno dei due dadi scopre il tre. 3. s. m. In bibliologia, fascicolo (detto più spesso ternione) formato da tre fogli di carta o di pergamena, ripiegati e accavallati, così da formare sei carte e dodici pagine.

Pubblicità