Triste

Vocabolario on line

triste agg. [dal lat. tristis (v. tristo)]. –

1. Che è in uno stato psichico di afflizione e depressione, causate da qualche dolore o dispiacere o preoccupazione, anche non ben definiti, e che dimostra esternamente tale afflizione: ero t. pensando alla prossima partenza; lo vedo sempre t. e silenzioso; che cos’è che ti rende così t.?; al ricordo della tragica morte dell’amico si fece, o diventò, improvvisamente triste. Per estens., che esprime o rivela questo stato di afflizione e depressione: aveva un viso, o uno sguardo, un’espressione, un’aria, così t., che mi ha fatto pena (con lo stesso sign., anche essere, farsi, diventare t. in volto); si allontanò con un sorriso t.; mi guardava con occhi tanto t., quel ragazzo! (anche riferito ad animali, spec. al cane, nelle espressioni un’aria t., uno sguardo t., occhi t., e in generale essere triste).

2.

a. Che è causa di dolore più o meno intenso, di dispiacere, di amarezza: ricevere una t. notizia; dare il t. annuncio; avevo un t. presentimento; ci siamo conosciuti in una t. circostanza; è stata una ben t. esperienza; è purtroppo una t. realtà, una t. constatazione; con valore neutro in funzione di predicato, anche con uso assol.: è t. vivere in questa incertezza; è triste, ma è così; anche come esclam.: è triste!, è gravoso, è pesante, riferito a faccenda, lavoro, ecc.

b. Che ispira tristezza e malinconia: che casa, che campagna t.!; Bell’edificio t. inabitato (Gozzano).

3. Nell’uso ant., anche con le accezioni che oggi sono proprie della forma tristo (cioè dispettoso, astioso, o cattivo, malvagio, o meschino, stentato, squallido); oggi solo in alcune espressioni: è stata un’annata t.; fare una t. figura. ◆ Avv. tristeménte, in modo che esprime o rivela tristezza: guardare, sorridere tristemente; si allontanò tristemente, senza rispondere; accennò tristemente di sì.

Invia articolo Chiudi