Scienze naturali e matematiche, Fisica

I premi Nobel per la fisica 2009

di Adriano Alippi

Di recente tre studiosi – Charles K. Ka, per la metà del premio, Willard Boyle e George E. Smith insieme, per l’altra metà – sono stati insigniti del Premio Nobel per la Fisica 2009. Adriano Alippi, ordinario di Fisica all’Università Sapienza di Roma, ci illustra i risultati del loro lavoro. La motivazione del premio data dall'Accademia Reale Svedese delle Scienze recita: “per i risultati pionieristici ottenuti nel settore della trasmissione della luce nelle fibre per la comunicazione ottica e per l’invenzione di un circuito semiconduttore di imaging, il sensore CCD“. I giornali, per semplificare, hanno parlato di “fibre ottiche e megapixel”. Ma in che cosa consistono esattamente le scoperte dei laureati del premio e perché sono così importanti per noi? Che cosa accomuna la ricerca di questi tre studiosi? In realtà, più che in altri casi analoghi, già siamo i beneficiari diretti della ricerca di questi studiosi: basta che pensiamo alla rapidità di trasmissione di certe immagini che vediamo quotidianamente, o che scattiamo una fotografia con un apparecchio digitale. Ma, se godiamo dei benefici di certe invenzioni, non sempre riusciamo ad avvalerci di spiegazioni chiare ed accessibili per capire di che cosa si tratta…
4074

Video