1946 · Vespa

La commercializzazione della Vespa, disegnata da Corradino D'Ascanio, costituisce l'inizio di un nuovo capitolo nella storia della Piaggio. È il 1946. Ben presto la Vespa assume le proporzioni di un vero fenomeno sociale: dapprima conquistando il mercato italiano; poi, a partire dal 1950, quando le prime licenziatarie compaiono in Inghilterra, in Germania, in Spagna ed in Francia, Vespa diviene anche internazionalmente sinonimo di libertà e facilità di muoversi, per lavoro o per svago. A Pontedera, in provincia di Pisa, dove si trovano gli stabilimenti Piaggio, si abbandona l'aeronautica per imboccare la produzione degli "scooter".