1952 · Settebello

L'elettrotreno rapido 300 fu soprannominato "Settebello" dagli operai della Società Italiana Ernesto Breda: mentre costruivano il primo esemplare del treno, ne paragonavano la bellezza a quella del sette di denari nelle carte da gioco della tradizione napoletana. Fu il mezzo ferroviario di punta delle FS italiane dal 1952 al 1992. Per la sua epoca era veloce (raggiungeva i 160 Km/h sulla Roma-Firenze) e lussuoso: le carrozze erano dei salottini da 10 poltrone che potevano essere orientate a piacimento, con interni disegnati (tra gli altri) da Gio Ponti e Giulio Minoletti.