Atlante

Lilia Bellucci

È docente di ruolo in un liceo romano. Ha creato e promosso eventi e ha collaborato all’ideazione di un sistema di guida museale, vincitore del premio “Imprenditori per il Giubileo del Duemila”. Ha pubblicato poesie in antologie di autori contemporanei. Tra le sue opere: il romanzo Sulle rive del cuore (Aletti, 2019); la creazione interartistica Voci dell’anima; il percorso lirico e fotografico Il senso delle cose; la video inchiesta Granelli di sabbia; il prosimetro Fiori di primavera. Tra Oriente e Occidente (Aracne, 2020); il testo teatrale La provocazione di Medea. Abitare il sogno (Aracne, 2020); l’antologia Ero(t)ico portamento di gazza ladra (Kubera edizioni, 2020); due contributi nella rivista dell’AREL, l’Agenzia di Ricerca e Legislazione, “Chiusi in una stanza” e “Ai margini. Appunti sulle borgate romane”; la raccolta Mai più a distanza. Per-corsi di vicinanza, con lettere agli studenti tra letteratura e pandemia. Ha esposto quadri materici e testi nel progetto Percorsi e linguaggi dell’immaginario. Sperimenta Poesia sulla via in un antico borgo in Abruzzo.

Pubblicazioni