23 aprile 2020

Curatela

 

La curatela di un’esposizione è attività in grado di generare un’armonica rispondenza fra gli oggetti d’arte, lo spazio e il tempo così da toccare l’anima, quando il pensiero e i sentimenti si fondono provocando lo smarrimento dei sensi attraverso la vista.

Il termine curatela riferito a un’esposizione d’arte indica l’assunzione attenta della cura di tutti gli aspetti legati all’ideazione e alla realizzazione di una mostra. Due elementi all’apparenza distinti, ma che si intersecano l’uno l’altro a partire dalle prime fasi del progetto. 

Il primo stadio è l’invenzione, la pietra angolare su cui poggia tutto il lavoro. Si parte dalla necessità di affermare un’idea che si esplicita attraverso l’ordito di immagini composto dalle opere scelte e ottenute per dare luogo a una narrazione sapiente, se ne definisce la sequenza e si costruisce un sistema di informazioni che accompagni il visitatore nel percorso espositivo. La ricerca nel suo insieme dovrà essere poi scientificamente documentata nelle pagine del catalogo.

La seconda fase è dominata dal rispetto per le tecniche museografiche. È di fondamentale importanza concordare con gli architetti un allestimento che possa essere la traduzione spaziale e temporale del progetto scientifico, poter mettere in dialogo le opere assicurando le migliori condizioni di fruibilità e rispettando le esigenze di conservazione e di sicurezza.

Emerge infine la necessità di garantire la leggibilità della mostra a un pubblico diffuso permettendo al visitatore di partecipare attivamente a un’esperienza culturale e avere accesso immediato alle sensazioni e alle informazioni proposte.  

 

«Dimentica tutto quello che sai e comincia a guardare. Quando esci, inizia a pensare all’arte». (A. Lugli, Museologia, 1992, p. 91).

 

* Storica dell’arte

 

Bibliografia

 

S. Polano, Mostrare, Edizioni Lybra Immagine, Milano, 1988

A. Lugli, Museologia, Jaca Book, Milano, 1992

N. Kotler, P. Kotler, Marketing dei musei, Giulio Einaudi editore, Torino, 2004

A. Mottola Molfino, C. Morigi Govi, Lavorare nei musei, Umberto Allemandi & C., Torino, 2004

L. Basso Peressut, Il museo moderno, Edizioni Lybra Immagine, Milano, 2005

M.V. Marini Clarelli, Che cos’è un museo, Caroci Editore, Roma, 2005

M.C. Mazzi, In viaggio con le muse, Edifir Edizioni, Firenze2005

 

 

Immagine: La mostra di Ugo Rondinone Notti d’argento, Mercati di Traiano, Roma (18 giugno 2016). Crediti: Bestravelvideo / Shutterstock.com

© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0