15 luglio 2013

Il termometro più preciso al mondo (e suona)

Una ‘rumorosa’ palla di gas potrebbe essere il termometro più preciso mai costruito. La scoperta si deve a Michael De Podesta e colleghi del National Physical Laboratory di Teddington (Regno Unito), i quali, grazie a un comunissimo recipiente di rame, sono riusciti non solo a costruire un dispositivo di misurazione praticamente perfetto, ma anche a rimettere in discussione l’unità scientifica con la quale si misura la temperatura, ovvero la costante fondamentale del kelvin. La International Committee for Weights and Measures (CIPM), con sede a Parigi, infatti definisce il grado kelvin in relazione alla costante di Boltzmann, la quale identifica il rapporto tra l’energia delle particelle e la loro temperatura. Per questo De Podesta e colleghi hanno riempito un contenitore di rame con una quantità definita di argon. In quanto l’energia di un gas è collegata alla velocità media degli atomi che lo compongono, è stato ‘suonando’ delle note attraverso il contenitore, e utilizzando in questo processo varie frequenze, che i ricercatori hanno potuto determinare la velocità di propagazione del suono all’interno dell’argon, e in questo modo la quantità di energia dei suoi atomi. Con risultati eccezionali: Joachim Fischer, responsabile del German National Metrology Institute di Berlino, dichiara che il margine di errore di questo nuovo tipo di misurazione si attesta su una soglia record di 0.71 parti per milione. Un margine così basso che, per la prima volta, potrebbe potenzialmente mettere in discussione e ridefinire la misura del kelvin. Un obiettivo che De Podesta ha in mente di perseguire in un prossimo futuro: “Per ora ho solo bisogno di riposo”; afferma, “questo progetto ha assorbito la mia mente per sei anni, e ora sono assolutamente esausto.”


0