14 giugno 2016

La Francia lancia un’app antiterrorismo

In occasione del campionato europeo di calcio il governo francese ha creato un’app per smartphone e tablet attraverso la quale le autorità potranno avvertire gli utenti di un eventuale attacco terroristico, oltre a fornire consigli e indicazioni su come rimanere al sicuro. Un’iniziativa fortemente voluta dal ministero dell’Interno, preoccupato dall’escalation di attentati di matrice islamica verificatisi da Bruxelles a Parigi. Lo sviluppo dell’app, chiamata SAIP (Système d'alerte et d'information des populations), era iniziata già a novembre scorso, a ridosso degli attacchi avvenuti nella capitale francese: il sistema utilizza la geolocalizzazione per fornire a ogni utente consigli su misura basati entro 15 minuti dalla conferma di un’eventuale attentato. Allo stesso modo, gli utenti potranno controllare il livello di allerta relativo a otto diverse aree geografiche, così da poter monitorare la sicurezza di familiari e amici, e condividere in tempo reale gli avvisi sui social network. Le informazioni veicolate da SAIP – che per parola del ministro dell’Interno Bernard Cazeneuve promette di «informare il pubblico con quello che sappiamo» – saranno esclusivamente verificate e autorizzate dalle autorità, e l’app potrà essere utilizzata per comunicare direttamente con i civili anche nell’eventualità di guasti alle reti telefoniche. Attualmente disponibile in inglese e in francese e in free download per le piattaforme Android e iOS, SAIP continuerà a vivere anche dopo la fine del torneo: l’intenzione del governo è infatti quella di farne uno strumento stabile attraverso cui informare tempestivamente i cittadini francesi su eventuali minacce future, incoraggiando una responsabile diffusione sui social network di informazioni utili per l’incolumità e la sicurezza pubblica.

 


0