12 ottobre 2015

Martin Scorsese e Mick Jagger insieme per la HBO

Dall’unione di due icone della cultura moderna è nata Vynil, una nuova serie tv targata HBO e incentrata sull’universo della musica rock ’n’ roll durante gli anni Settanta. La prima puntata, che vedrà protagonisti Bobby Cannavale e Olivia Wilde, verrà trasmessa a gennaio e narrerà gli ossessivi tentativi della coppia di rilanciare la propria etichetta discografica attraverso la ricerca di nuovi sound.

La genesi di Vynil ha in realtà origini molto profonde: l’idea iniziale venne concepita da Jagger e proposta a Scorsese nell’ormai lontano 2008, quando i due si ritrovarono a collaborare al documentario-live Shine a Light , prodotto dai Rolling Stones, che testimoniava l’esibizione della band avvenuta il 29 ottobre 2006 al Beacon Theatre di New York.

Nel tempo il soggetto è andato sviluppandosi anche grazie all’intervento degli sceneggiatori Terence Winter (Boardwalk Empire) e George Mastras (Breaking Bad), i quali hanno firmato insieme l’episodio pilota che potrà vantare il contributo alla regia di uno dei registi più rappresentativi dell’epoca moderna. Vynil ripercorre l’evoluzione della musica punk e rock attraverso gli occhi del produttore musicale Richie Finestra, presidente e direttore artistico dell’etichetta American Century, che nel tentativo di risollevare le sorti della propria creatura deciderà di puntare – primo fra tutti – su una variegata gamma di personaggi sopra le righe (e in alcuni casi, decisamente poco raccomandabili), ovvero i maggiori interpreti di quei generi musicali che proprio nel corso degli anni Settanta si apprestavano a raggiungere il loro apice. A parte Olivia Wilde nel ruolo della moglie Devon, e Juno Temple in quello dell’assistente Jamie Vine, il cast è composto per lo più da volti poco noti, giovani promesse della pellicola ben felici di aver spostato il progetto di Scorsese e Jagger; tra questi, indubbiamente, spicca James Jagger, figlio del front-man dei Rolling Stones e della modella Jerry Hall.

 


0