11 novembre 2013

Un vaccino contro l'encefalite

La World Health Organization (WHO) ha approvato l’introduzione di nuovo vaccino contro uno specifico ceppo di encefalite (chiamato ‘encefalite giapponese’) che ogni anno uccide o danneggia permanentemente le facoltà cerebrali di migliaia di bambini. L’encefalite giapponese è una forma di febbre cerebrale causata da un virus presente nei maiali, in molte specie di uccelli selvaggi e negli esseri umani. La trasmissione avviene generalmente a causa delle punture di zanzare: non a caso l’encefalite giapponese è particolarmente diffusa nel Sud-Est asiatico (Cina, India, Cambogia e Filippine), dove sono particolarmente diffuse le zanzare Culex vishnui e Culex tritaeniorhynchus, le due specie maggiormente responsabili del contagio umano. Nonostante meno dell’1% dei casi di infezione tenda a svilupparsi in una forma grave di malattia, l’encefalite giapponese uccide ogni anno circa 15.000 bambini. Cifra che ha spinto la World Health Organization a dare il via libera alla distribuzione di un vaccino a basso costo brevettato dal China National Biotec Group e testato da PATH, associazione no profit con sede a Seattle fondata grazie alle donazioni della Bill and Melinda Gates Foundation. Segnando un piccolo primato storico: è la prima volta che la WHO approva un vaccino con brevetto cinese. Margaret Chan, direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, auspica che l’approvazione del nuovo vaccino possa incoraggiare altri Paesi e case farmaceutiche a impegnarsi maggiormente per debellare l’encefalite. Negli ultimi anni le autorità cinesi, senza richiedere approvazione alcuna presso la WHO, hanno già vaccinato circa 200 milioni di bambini. Il mese scorso anche l’India, dopo aver acquistato 88 milioni di dosi dalla Cina, ha lanciato il primo programma di produzione locale del vaccino. Negli Stati Uniti esiste già un vaccino contro l’encefalite giapponese, prodotto dalla Novartis e approvato dalla Food and Drug Administration: si chiama Ixiaro e il suo costo si aggira intorno ai 200 dollari. Troppi per gli abitanti di zone che lottano ogni giorno non solo contro la malattia, ma anche contro la povertà. Ecco perché la guerra all’encefalite sarà vinta solo grazie a un vaccino che sia non solo efficace, ma anche a basso costo.


0