25 settembre 2020

Attacco a Parigi. Due feriti vicino alla vecchia sede di Charlie Hebdo

Poco prima delle 13 di oggi a Parigi le vie dell’XI arrondissement nei pressi della vecchia sede della redazione del giornale satirico francese Charlie Hebdo sono tornate a fare da sfondo a un grave attentato all’arma bianca che ha portato al ferimento di due persone. Ancora frammentarie le ricostruzioni della dinamica dell’attentato, per il quale, a quanto si apprende, è stato fermato un sospetto.

Il luogo scelto per l’attentato ‒ così vicino a dove, il 7 gennaio 2015, caddero vittima del terrorismo integralista dodici persone ‒ e le minacce degli scorsi giorni contro Charlie Hebdo ‒ che ha scelto poche settimane fa, in concomitanza con l’inizio del processo per l’attentato del 2015, di ripubblicare le caricature di Maometto all’origine di quell’atto di violenza ‒ lasciano poco spazio ad ipotesi alternative a quella dell’attentato di matrice terroristica. A indagare sul caso è ora la procura antiterrorismo di Parigi.

Intanto l’intera area intorno al luogo dell’attacco è stata bloccata e i cittadini sono stati invitati a tenersi lontani dalla zona di boulevard Richard Lenoir.

 

Immagine: Una strada di Parigi dopo l’attacco terroristico presso il quotidiano Charlie Hebdo (7 gennaio 2015).  Crediti: Netfalls Remy Musser / Shutterstock.com

 


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0