28 settembre 2018

Confronto tra Stati Uniti e Russia: una fredda atmosfera

Clima di tensione tra Stati Uniti e Russia, che riporta in qualche modo all’atmosfera della guerra fredda. Il richiamo non è casuale; il riferimento è esplicito nelle dichiarazioni del viceministro degli Esteri della Federazione Russa Alexander Grushko che è intervenuto sul possibile insediamento di una base militare americana in Polonia: «gli Stati Uniti e i loro alleati di fatto ricorrono a schemi di sicurezza dei tempi della guerra fredda». Una reazione russa era prevedibile; l’allargamento della NATO fino ai confini della Federazione con il coinvolgimento di molti Paesi che avevano fatto parte del Patto di Varsavia è stato visto fin dagli anni Novanta come una presenza ostile e una minaccia. Un atteggiamento che si è consolidato dopo l’apertura della crisi con l’Ucraina. Ma l’Europa orientale non è l’unico fattore di attrito fra le due potenze: l’ammodernamento degli strumenti di guerra elettronica che la Russia sta mettendo a disposizione della Siria ha creato allarme e contrarietà negli Stati Uniti e soprattutto in Israele, che attraverso l’aviazione ha cercato in questi ultimi mesi di contenere l’influenza e la presenza iraniana in Siria. Molti osservatori prevedono un intervento di Trump a sostegno del suo principale alleato in Medio Oriente. Il rinnovato contrasto tra Russia e Stati Uniti sta assumendo comunque una portata globale, anche se nel suo discorso all’ONU Trump ha concentrato i suoi strali polemici su altri obiettivi, come l’Iran, la Cina e il Venezuela. Il ministro della Difesa degli Stati Uniti, James Mattis, ha dichiarato nel corso di un discorso presso l’Istituto militare Carnegie che l’armamento nucleare russo rappresenta la minaccia più importante che gli Stati Uniti si trovano ad affrontare in questa congiuntura storica. I due Paesi naturalmente dichiarano intenzioni puramente difensive ma entrambi stanno investendo nell’ammodernamento del loro arsenale nucleare.

 

Crediti immagini: Kremlin.ru [CC BY 3.0  (https://creativecommons.org/licenses/by/3.0) or CC BY 4.0  (https://creativecommons.org/licenses/by/4.0)], via Wikimedia Commons

0