24 dicembre 2019

Alle presidenziali in Croazia ballottaggio tra Zoran Milanović e Kolinda Grabar-Kitarović

Il risultato del primo turno delle presidenziali in Croazia, che si è tenuto domenica 22 dicembre, ha decretato che ad andare al ballottaggio il 5 gennaio saranno l’ex premier dal 2012 al 2015 Zoran Milanović, esponente del Partito socialdemocratico (SDP, Socijaldemokratska Partija) e la presidente uscente, la conservatrice Kolinda Grabar-Kitarović, dell’Unione democratica croata (HDZ, Hrvatska Demokratska Zajednica); come era infatti prevedibile nessun candidato ha superato la quota del 50% necessaria per assicurarsi la vittoria, ma, contrariamente alle aspettative, Milanović è risultato primo con il 29,55% dei voti, anche se Grabar-Kitarović si è fermata poco al di sotto con il 26,65%; il fronte della destra conservatrice era infatti diviso e l’attuale presidente ha dovuto contendersi le preferenze con il popolare cantante folk Miroslav Škoro, che in passato aveva militato nel suo stesso partito e che rappresenta la destra più nazionalista e sovranista. Škoro veicola il suo messaggio anche attraverso canzoni di grande successo, nelle quali inneggia a temi e personaggi cari alla destra più radicale, e ha ottenuto il 24,45%, il risultato più cospicuo raggiunto dalla destra nazionalista negli ultimi 20 anni, anche per la critica all’atteggiamento troppo moderato ed europeista dell’HDZ; una posizione che riproporrà ‒ insieme ad altri suoi cavalli di battaglia, come il tema della sicurezza, quello dell’identità, l’ostilità verso la Serbia ‒ alle elezioni politiche che si svolgeranno nell’autunno del 2020. I suoi voti saranno ora determinanti per il secondo turno che si svolgerà fra tre settimane: Grabar-Kitarović conta ovviamente in un quasi ‘naturale’ dirottamento dei sostenitori di Škoro sulla sua candidatura, ma è possibile che per assicurarseli viri la sua campagna elettorale ancora più a destra.

 

Immagine: Zoran Milanović (24 ottobre 2015). Crediti: SDP Hrvatske [Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)], attraverso www.flickr.com

0