29 aprile 2019

Sicilia, molti Comuni al ballottaggio dopo il primo turno di amministrative

Sono 34 i Comuni siciliani che sono stati chiamati al voto per rinnovare sindaci e consigli comunali domenica 28 aprile. Risultato definitivo solo in due casi per quanto concerne i centri con più di 15.000 abitanti nei quali è necessario ottenere più del 40% delle preferenze per essere eletti al primo turno: a Bagheria vince Filippo Tripoli, sostenuto dal centrosinistra e da una parte del centrodestra, con il 46% circa dei voti, sul candidato del centrodestra Gino Di Stefano, che si ferma intorno al 30%; ad Aci Castello eletto al primo turno Carmelo Scandurra, sostenuto dal centrosinistra e da liste civiche, con oltre il 53% dei voti, contro il 30% circa dei voti della candidata del centrodestra Ignazia Carbone. A Caltanissetta, unico capoluogo di provincia andato al voto, si confronteranno invece nel ballottaggio Michele Giarratana (centrodestra, 37% circa) e Roberto Gambino del Movimento 5 stelle (20% circa). I 5 stelle saranno al ballottaggio anche a Castelvetrano dove Enzo Alfano con circa il 28% sfiderà il candidato del centro Calogero Martire (30% circa), ma complessivamente i risultati del Movimento 5 stelle sono in calo e hanno perso anche a Gela (dove avevano vinto cinque anni fa), che vedrà al ballottaggio il leghista Giuseppe Spata (30%) e Lucio Greco (36%), sostenuto dall’alleanza tra una parte di FI vicina a Gianfranco Miccichè e il PD. Complessivamente la Lega ha avuto un buon risultato anche se non ha stravinto, ma andrà al ballottaggio anche a Mazara del Vallo dove Giorgio Randazzo si opporrà a Salvatore Quinci del centrodestra. Significativo il dato dell’affluenza: ha votato il 56,86% dei 436.567 elettori, con una diminuzione del numero dei partecipanti al voto che va dal 20% in meno a Castelvetrano, Comune sciolto per mafia, al 7,72% in meno a Mazara del Vallo in provincia di Trapani.

 

Immagine: Palazzo del Carmine di Caltanissetta (9 luglio 2010). Crediti: Isider93. Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported, attraverso it.wikipedia.org

0