28 marzo 2020

10.023 vittime in Italia, quasi 20.000 in Europa

Oltre 600.000 contagi nel mondo

Si fanno sempre più stringenti, in tutto il mondo, i provvedimenti che impongono chiusure obbligate, distanziamento sociale e limitazioni degli spostamenti al fine di contenere la pandemia di Coronavirus, che vede ormai diversi gravi focolai in Europa e negli Stati Uniti. Cresce drammaticamente anche il numero delle vittime, che ha quasi raggiunto quota 20.000 nel Vecchio Continente: 10.023 in Italia, più di 5.000 in Spagna, oltre 1.000 nel Regno Unito.

Secondo i dati aggiornati alle 18 di oggi sulla diffusione del contagio nel mondo, infatti, i casi totali sono 628.424, 29.683 le vittime, 137.213 le persone guarite, 177 i Paesi interessati dalla pandemia. In Europa gravissima ancora la situazione dell’Italia, con 70.065 casi, seguita dalla Spagna con 54.151 casi, dalla Germania con 46.283, Francia con 25.269, Svizzera con 11.605, Regno Unito con 15.935, Paesi Bassi con 9.120, Belgio con 7.718, Austria con 7.737, Turchia con 5.564, Norvegia con 3.945. Fuori dal Vecchio Continente esplosiva la situazione degli Stati Uniti, che ad oggi conta 102.956, preoccupante quella in Iran con 21.212 casi.

Secondo quanto diffuso alle 18 di oggi dalla Protezione civile, sono 92.472 i casi registrati dall’inizio dell’epidemia su tutto il territorio nazionale; 70.065 le persone attualmente positive, i decessi sono 10.023, 12.384 le persone guarite.

I casi attualmente attivi nella sola Lombardia sono 24.509, seguono l’Emilia-Romagna con 9.964 casi, il Veneto con 6.913, il Piemonte con 6.851 casi, la Toscana con 3.511, le Marche con 2.999, la Liguria con 2.086, il Lazio con 2.181, la Campania con 1.407, la Provincia autonoma di Trento con 1.234, la Puglia con 1.358, il Friuli-Venezia Giulia con 1.120, la Provincia autonoma di Bolzano con 929 casi, la Sicilia con 1.242, 898 in Umbria, 1.027 in Abruzzo, 569 in Sardegna, 468 in Valle d’Aosta, 523 in Calabria, 98 in Molise, 178 in Basilicata.

 

                             TUTTI GLI ARTICOLI SUL CORONAVIRUS

 

                       La diffusione del Coronavirus in Italia e nel mondo

 

 

Immagine di copertina: Effetto Coronavirus, Bruxelles, Belgio (18 marzo 2020). Crediti: Alexandros Michailidis / Shutterstock.com  

© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0