1 giugno 2020

Più di 6 milioni di casi nel mondo. Preoccupa l’America Latina

Sono ad oggi 233.917 i casi totali di Coronavirus registrati in Italia, 178 più di ieri. 41.367 sono i casi attualmente positivi, 708 in meno di ieri e in rapida e in progressiva discesa. Il numero dei guariti e dimessi, infatti, cresce rapidamente. Ad oggi sono 158.355, 848 più di ieri.

Dei casi positivi, secondo i dati diffusi dalla Protezione civile, 34.844 sono in isolamento domiciliare, 6.099 sono i ricoverati con sintoni e 424 i ricoverati in terapia intensiva. Le vittime registrate sono salite a 33.475 dall’inizio dell’epidemia, 66 più di ieri.

La Lombardia, sebbene si registri un costante miglioramento, vive ancora la situazione più difficile, con 20.861 casi attualmente positivi, di cui 17.609 in isolamento domiciliare, 3.085 ricoverati con sintomi e 167 ricoverati in terapia intensiva.

Secondo i dati sulla diffusione dell’epidemia a livello globale della Johns Hopkins University sono oltre 6.200.000 i casi di Coronavirus segnalati nei 188 Paesi colpiti dalla pandemia, oltre 374.000 le vittime. Quasi 1.800.000 sono i casi registrati negli Stati Uniti, attualmente il principale focolaio dell’epidemia a livello mondiale, soprattutto per quanto riguarda il numero delle vittime, che hanno superato quota 104.000. Subito dopo si segnala, in America Latina, la drammatica situazione del Brasile, con più di 510.000 casi e quasi 30.000 vittime. In rapidissima crescita il numero dei casi registrati in Russia, ad oggi quasi 415.000. Oltre 276.000 sono invece i casi registrati nel Regno Unito, dove si contano più di 38.500 vittime. In Spagna sono invece più di 239.000 i casi registrati; 189.000 i casi registrati in Francia; quasi 184.000 i casi registrati in Germania.

                             TUTTI GLI ARTICOLI SUL CORONAVIRUS

 

                       La diffusione del Coronavirus in Italia e nel mondo


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0