Lingua Italiana

Alessandro Aresti

Alessandro Aresti è ricercatore (RTD tip. B) di Linguistica italiana all’Università di Cagliari. Nel 2020 ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale a Professore Associato nel settore concorsuale 10/F3 (Linguistica e filologia italiana). È stato titolare di una Marie Curie Individual Fellowship all’Istituto Opera del Vocabolario Italiano (Consiglio Nazionale delle Ricerche, Firenze) nel periodo 2018-2020 e di una borsa Marie Curie Cofund all’Università di Liegi nel periodo 2015-2017. Dal 2014 collabora come docente di Lingua italiana all’Università del Dalarna (Svezia). È vicedirettore dell’annuario dedicato all’italiano contemporaneo «LId’O. Lingua italiana d’oggi». I suoi principali interessi di ricerca sono attualmente la lingua delle arti e degli artisti fra Medioevo e Rinascimento (è responsabile scientifico del progetto ItalArt – L’italiano delle arti fra Medioevo e Rinascimento: http://italart.ovi.cnr.it) e la lessicografia tre-quattrocentesca (è autore del “Tesoro dei Lessici degli Antichi Volgari Italiani”: www.tlavi.it). Fra le più recenti pubblicazioni si segnalano la monografia “Andrea Mantegna allo scrittoio. Un profilo linguistico” (Salerno Editrice, 2018) e la curatela “Lingua delle arti e lingua di artisti in Italia fra Medioevo e Rinascimento” (Cesati, 2019). Di prossima pubblicazione è il volume “Il glossario latino-bergamasco del ms. 534 della Biblioteca Universitaria di Padova. Nuova edizione con commento linguistico, note lessicali e indici delle voci”, per i tipi della casa editrice De Gruyter Mouton.

Pubblicazioni
0