Lingua Italiana

Simone Fornara

Simone Fornara è professore di Didattica dell’italiano alla Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana, dove si occupa di formazione dei docenti di italiano di ogni ordine scolastico. Ha pubblicato scritti di storia della grammatica dell’italiano, manuali scolastici di didattica della letteratura e manuali universitari di didattica dell’italiano, come la “Breve storia della grammatica italiana” (Roma, Carocci, 2019) e “Il piacere di scrivere. Guida all’italiano del terzo millennio” (Roma, Carocci, 2014), scritto con Luca Cignetti. Nato a Omegna, come Gianni Rodari, ha ereditato dal celebre concittadino la passione per la narrativa per ragazzi: è infatti autore di libri rivolti ai giovani lettori, come “Telefonino, non friggermi la zucca!” (Ancona, Raffaello Editrice, 2011), “La barba magica di Natale” (Ancona, Raffaello Editrice, 20152) e “Game Over” (Ancona, Raffaello Editrice, 2015), scritti insieme a Mario Gamba. Appassionato di tennis, ha scritto il saggio “Il dio della racchetta. Il tennis di Roger Federer raccontato in nove colpi impossibili” (Roma, Ultra, 2017).

Pubblicazioni
/magazine/lingua_italiana/articoli/scritto_e_parlato/punteggiatura4.html

I punti della situazione. Viaggio nella punteggiatura dell’italiano di oggi - 4. Il punto interrogativo

Lingua italiana

Un segno facile da usare? Forse. Un segno banale, sul quale c’è poco da dire? Non proprio. ¿Un signo igual en todos los idiomas? (‘Un segno uguale in tutte le lingue?’). La risposta, questa volta, è già nella domanda. Un segno senza storia? Senza dubbio no. Insomma, tra i segni di punteggiatura,...

0