20 ottobre 2018

È corretto scrivere in relazione alla pratica X “avremmo necessità di domiciliare la pratica X presso il suo studio” o è più corretto scrivere “AVREMO”, cioè usare il futuro nella considerazione che la DOMICILIAZIONE è una necessità mentre si discute su dove.

Non si tratta di decidere la logica che sottende l’uso del futuro o del condizionale in base alla realtà dei fatti. Non in questo caso, almeno, perché qui siamo di fronte a un’alternativa legata allo stile della comunicazione formale tra emittente e destinatario del messaggio.

 

Così come nella vita reale delle interlocuzioni faccia a faccia, volendo essere gentile, chiediamo “Potresti chiudere la finestra, per favore?”, utilizzando pertanto il condizionale come forma standardizzata di cortesia, allo stesso modo – e forse con maggiore necessità, visto che scripta manent – sceglieremo il condizionale come forma di cortesia in una email o lettera commerciale o simili, senza possibilità di equivoco sul fatto che una necessità vi sia (ma basta per l’appunto la parola necessità a far intendere che il bisogno espresso è forte e reale).


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0