10 giugno 2020

Scrivendo mi è sorto un dubbio, e più ci penso, più si fa nebuloso. Se parlo di un oggetto femminile, confermate che, nel caso si usino poi pronomi, si debba concordare il genere? Ad esempio: "se la sedia è scrostata, bisognerà che le si dia una mano di vernice" e non "gli si dia"?

Sì, confermiamo. Ormai è accettato l’uso di “personificare” gli oggetti, per cui si adoperano per analogia pronomi personali femminili o maschili atoni (le/gli) che di solito sono riservati agli esseri umani (o, per estensione, agli animali). Un tempo si sarebbe evitato le per riferirsi alla sedia e si sarebbe scritto ad essa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0