12 maggio 2021

Da qualche tempo ho un dubbio linguistico che nessuna grammatica (né digitale né cartacea) sembra potermi aiutare a risolvere. In una frase come "qualsiasi cosa pensi/pensasse, non te la direbbe" è più corretto, a livello di consecutio temporum, il congiuntivo presente o imperfetto? Ho formulato delle teorie al riguardo, ma nessuna di queste mi convince appieno. Grazie in anticipo per la risposta.

La scelta contiene direzioni differenti. Il pronome indefinito apre, col congiuntivo, su due piani temporali: presente (pensi), passato (pensasse). Questo è il primo discrimine possibile.


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0