02 marzo 2011

Qual è la dizione giusta tra “imprestare” e “prestare”?

Entrambi i vocaboli hanno la stessa origine (dal latino praestare). Negli usi popolari, la forma di base è stata rafforzata espressivamente con il prefisso in- (in italiano: im- davanti alla p): da qui imprestare.
 
Prestare va bene sempre, ma, in particolare, è considerata l’unica forma, tra le due, adatta a situazioni (scritte e orali) più formali. In situazioni informali (chiacchierate tra amici, in famiglia, in lettere e mail a persone con cui si ha confidenza; oppure in una prosa letteraria, se si vuole ammiccare all’oralità) si può ben usare anche imprestare.

© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0