22 luglio 2020

Vorrei proporvi di inserire nel Vocabolario online la parola "videoricetta". Per un mio studio, mi sono più volte chiesto se la forma da usare fosse quella univerbata o l'altra ("video ricetta"): ho dovuto visionare diverse videoricette e, spesso, ho trovato la dicitura univerbata sia in libri di cucina (vi basti scrivere videoricetta su Google Libri) sia in titoli di video nelle principali piattaforme di condivisione di audiovisivi (Youtube ecc...). Il mio parere è che, al pari di lemmi quali videoconferenza, videochiamata e videocontrollo, si debba scrivere la parola univerbata. Ovviamente, qua mi fermo e chiedo consiglio agli esperti linguistici. Grazie per la vostra gentile disponibilità e per permettermi di imparare sempre nuove nozioni.

Al nostro gentile lettore raccomandiamo di avere un poco di pazienza: la voce videoricetta (con il lemma univerbato) è presente in un neologismario (dizionario di neologismi) della Treccani, recentemente (2018) uscito in volume ma non disponibile attualmente on line: si tratta di Neologismi. Parole nuove dai giornali 2008-2018, direttori scientifici Giovanni Adamo e Valeria Della Valle.

 

Di seguito, riportiamo la voce così come compare nell’opera succitata:

 

videoricetta s. f. Ricetta per la preparazione di cibi, dolci e bevande spiegata analiticamente e registrata in video.

Tutti gli spettatori possono diventate protagonisti del nuovo concorso online inviando le proprie videoricette, rigorosamente in dialetto. Il risultato, alla fine, è gradevole: pur non rappresentando una grande innovazione di linguaggio, con questo continuo, insuperabile riferimento al passato di Carosello, la campagna attinge a uno dei serbatoi d’intrattenimento più popolare nel Belpaese, il dialetto. (Aldo Grasso, Corriere della sera, 11 novembre 2013, p. 17) • Sony, invece, ha presentato lo Xperia tablet Z Kitchen Edition, compagno ideale di ogni cuoco provetto. Può essere utilizzato per seguire ricette e videoricette, per calcolare le quantità di ingredienti da dosare nel caso si vogliano personalizzare le pietanze e, soprattutto, non si dovrà aver paura di sporcarlo perché può essere sciacquato in acqua e asciugato. (Francesca Ceccarelli, Giornale d’Italia, 22 dicembre 2013, p. 12, Società) • Infine, a «guastare» con le loro incursioni lo show che proporrà le videoricette dello chef Fabio Fauraz, anche due volti noti del cabaret genovese, Paci & Bottesini. (F. M., Secolo XIX, 2 aprile 2014, p. 39, Xte / viaggi).

Composto dal confisso video- aggiunto al s. f. ricetta.

Già attestato nell’Unità del 27 novembre 1983, p. 6, Vita italiana (Giorgio Migliardi).


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0