21 aprile 2021

Vi chiedo la cortesia di esprimere la Vostra opinione riguardo alla locuzione "a breve", che, sebbene fatichi a trovarla nei principali dizionari a mia disposizione, mi pare sovente adoperata in luogo della maggiormente attestata "tra breve". Il dizionario De Mauro disponibile in rete, per esempio, registra alla voce "a breve" il significato di "a breve termine", non quello di "fra poco tempo", "presto".

Non ci sembra che ci sia una contraddizione. Tra breve è, di fatto, una locuzione monosemica, ha un solo significato (‘tra poco tempo’, ‘entro poco tempo’); a breve è una locuzione che ha un ventaglio di sfumature semantiche: riferita a una transazione economica (scrive il GRADIT diretto da Tullio De Mauro, s. v. breve), vuol dire ‘che deve concludersi entro 18 mesi’; ma, in senso più generale e come locuzione avverbiale, vale ‘a breve termine’ e a breve termine, come si scrive s. v. breve1 nel Vocabolario on line Treccani.it, significa sia ‘a breve scadenza’ sia, più in generale, ‘entro poco tempo’. Entro poco tempo: proprio come tra breve


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata

0