23 febbraio 2022

Con la presente sono qui a chiederVi la rettifica della spiegazione sotto la voce “nàpoli" nel vocabolario online Treccani. Dal vostro sito, infatti, si legge chiaramente che il termine napoli viene usato come "appellativo ingiurioso” per designare i napoletani. A giudizio di un vostro appassionato lettore, la suddetta spiegazione, riproduttiva, a quanto pare, di un gergo di basso livello culturale, e se mi si consente, dallo stile medievale, mal si concilia con lo spirito che connota da sempre l’enciclopedia in oggetto.

Al nostro gentile lettore rispondiamo che non l’“enciclopedia” (che tratta di argomenti, fatti, cose, concetti) ma il “vocabolario” (che registra le parole e dà conto dei suoi significati e dei suoi usi), proprio per “conciliarsi con lo spirito [scientifico] che ci connota”, ha come statuto quello di presentare la lingua per quello che è: e deve farlo anche nei registri più bassi, che vanno chiaramente indicati a chi legge, come è stato fatto anche nel caso di napoli (e il nostro lettore infatti lo segnala).


© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata