Il 2014 in cinque parole-chiave

 

  Di sicuro, oltre alle cinque che abbiamo scelto noi, altre parole-chiave caratterizzeranno la realtà - e i discorsi sulla realtà - nell'anno che si profila all'orizzonte. Le cinque presentate qui, però, costituiranno nervature importanti del 2014 agìto, parlato e scritto in Italia, sia proponendosi nel solco della continuità con l'anno precedente, sia segnando qualche discontinuità. Ecco allora “Ripresa”, parola della speranza (o dell'illusione?); “Populismo”, parola dell'agitazione (o della demagogia?); “Clandestino”, parola della legge (o della discriminazione?); “Mondiali”, parola dello sport (o degli affari?); “Radio”, parola della celebrazione (o del futuro?). Interventi di Andrea De Benedetti, Grazia Naletto, Stefania Spina, Giuseppe Sergio, Loris Zanatta.  
0