Nuove letture dantesche - Per altezza d’ingegno - 1

 

Prosegue l’iniziativa bimestrale dello speciale Nuove letture dantesche, suddiviso, per ogni puntata, in tre contributi legati tra di loro. Luigi Spagnolo ci accompagna in questo viaggio fino alla fine del 2021. Leggendo l’Introduzione (intitolata anch’essa “Nuove letture dantesche”), i nostri lettori avranno modo di constatare la cura ecdotica, filologica, storico-linguistica che ha presieduto al lavoro che vi stiamo proponendo. Spagnolo spiega anche i criteri della scelta dei 12 canti della Comedìa (Divina Commedia), raggruppati in quattro terzetti tematici. Citiamo dall’Introduzione: 1) If (Inferno) 1, Pg (Purgatorio) 1, Pd (Paradiso) 1 – la tecnica dell’incipit, il motivo del viaggio; 2) If 5, Pg 24, Pd 9 –Il trittico dell’amore: l’amore carnale, l’amore cantato, l’amore sublimato; 3) If 10, Pg 10, Pd 10 – “Per altezza d’ingegno”: gli eretici puniti (Farinata e Cavalcante), i superbi pentiti, l’eretico beato (Sigieri di Brabante) elogiato dal Doctor Angelicus (Tommaso d’Aquino); 4) If 34, Pg 33, Pd 33 – le chiuse delle tre cantiche. Il testo dell’Introduzione, intitolata “Nuove letture dantesche”, verrà riproposto in ogni nuova puntata. Il secondo elemento della terna di contributi contiene il testo del canto, seguito dalle note ecdotiche, dalla parafrasi del testo, dall’apparato di note di commento e da una sintesi critica finale. Il terzo contributo è dedicato alla metrica e alle figure retoriche; in aggiunta, alcune utili notazioni storico-linguistiche e di grammatica storica su fenomeni fonomorfologici e sintattici della lingua di Dante e della lingua al tempo di Dante.
0