7090

Un Veneziano tra Roma e l’Europa

È la più vasta e la prima mostra monografica del più fedele seguace di Caravaggio (1571 - 1610) Carlo Saraceni (1579 – 1620) quella che si può ammirare a Palazzo Venezia in Roma. Per la prima volta, in quanto di recente scoperta, viene esposto il Diluvio universale, di cui esistono numerose ottime copie, in quanto nota per la straordinaria capacità di rendere fenomeni atmosferici ed elementi naturali, mescolando il colore veneto alla verità caravaggesca. Secondo Giulio Mancini (1558-1630) Carlo Saraceni «venne a Roma giovanetto con honesto natale» a soli vent’anni. Colto, benestante e di gusto francese, come attestano più fonti, interpretò con profondità la cultura artistica del suo tempo, organizzò una bottega su modello raffaellesco. Fu artista talmente apprezzato da soddisfare le committenze di ordini religiosi e famiglie aristocratiche (Aldobrandini, Farnese, Borghese, Lancellotti, Pignatelli, Gonzaga, Rondinini, Orsini, Sacchetti). Non solo, le sue tele furono richieste anche da committenti stranieri.
© Istituto della Enciclopedia Italiana - Riproduzione riservata
Vedi altri video della stessa sezione
3959
5665
2602
Ultimi Video
I piu' visti
0